Studio: Google mette effettuato il login di utenti in una gabbia, troppo

0
17

da Martin Brinkmann su dicembre 06, 2018 in Google – Nessun commento

Il motore di ricerca DuckDuckGo pubblicato i risultati di un esperimento che ha condotto all’inizio di quest’anno sulla società Diffusione della Privacy del sito web.

L’azienda ha voluto per determinare se la Ricerca di Google, il maggiore motore di ricerca, applicato filtro bolle firmato utenti.

Filtro bolla si riferisce alla visualizzazione dei risultati per gli utenti che effettuano ricerche basate su informazioni note su di loro. Le informazioni possono includere la posizione, il dispositivo e il software, di ricerche precedenti, l’attività, o acquisti.

Filtro bolle mettere la ricerca di un’eco in quanto offre risultati a loro che si può guardare più favorevole. A parte il che rende molto facile per manipolare i ricercatori, è anche dannoso quando si tratta di formazione di un’opinione su un argomento particolare.

DuckDuckGo chiesto ai partecipanti dell’esperimento di condurre una serie di ricerche, allo stesso tempo, e la sequenza, connesso, in modalità di navigazione privata e in normale (disconnesso) modalità di navigazione, Stati Uniti. Ai partecipanti è stato chiesto di ricerca per “gun control”, “immigrazione”, e “vaccinazioni” sulla Ricerca di Google negli Stati Uniti.

serp-variants-2

Risultati superiori:

  • La maggior parte dei partecipanti ha visto risultati unici.
  • Il layout dei risultati è stata spesso differenti, ad esempio con moduli di notizie o video i risultati.
  • La gente ha mostrato diverse novità e le sorgenti video.
  • Modalità di navigazione privata non sembra ridurre il filtro bolla da un sacco, se non del tutto.

Unici risultati sono stati esposti per il 68%, 57% e il 92% di tutti i partecipanti in modalità di navigazione privata, e per il 59%, 63% e il 92% in normale modalità di navigazione.

Si potrebbe affermare che la variazione è stata causata da un ricercatore della posizione degli Stati Uniti. DuckDuckGo rappresentato per il tempo e il luogo della ricerca. Per il momento, consentendo a tutti i partecipanti di ricerca allo stesso tempo, e per la posizione, raggruppando tutti i risultati locali insieme come un unico Locale di Origine risultato.

I ricercatori hanno scoperto che la Modalità di Navigazione Privata e non si è connessi a di non ridurre la filter bubble in modo significativo. Una media di 3 dominio di cambiamenti rilevati quando due random modalità privata, i risultati sono stati confrontati.

Avvertenze

Lo studio suggerisce che la Ricerca di Google visualizza un diverso set di risultati per gli utenti, il che rende più difficile per i ricercatori a forma educata opinioni su un argomento e apre la porta per la manipolazione. In altre parole: il Google filter bubble è reale, anche per il sottoscritto utenti e di navigazione in incognito utenti.

Lo studio è stato condotto da 87 a soli partecipanti, negli Stati Uniti. Che è un numero basso, ed è possibile che i risultati sarebbero diversi se migliaia di utenti per l’esecuzione di ricerche, allo stesso tempo.

A parte questo, c’è ancora la possibilità che Google sta testando risultati sono fortemente spingendo diversi set di risultati e funzionalità per gli utenti.

La società può utilizzare la posizione, ad esempio, la città o la regione, il browser, la piattaforma, e di altri fattori di fornire risultati. Un esempio: le diverse fonti di notizie visualizzati per gli utenti potrebbe essere basato su un elenco di fonti di notizie da regione a regione.

Parole Di Chiusura

Sarebbe stato interessante se i partecipanti avrebbero ponderata dei singoli risultati per determinare se l’algoritmo di Google raccoglie i risultati che hanno la più alta probabilità di essere il più favorevole per il ricercatore.

Privacy-concentrati i motori di ricerca come Pagina iniziale o DuckDuckGo promessa che non usano il filtro bolle. Check out questi suggerimenti, questo e questi, per Startpage di ricerca.

Ora: Qual è la tua opinione su studio? Che motore di ricerca usi principalmente?