Vittoriano Corte Suprema di sottoporsi a revisione tecnologia

0
7

Zero

La Corte Suprema di Victoria, è destinata ad accogliere un makeover, la pubblicazione di una richiesta di informazioni (RFI) che delinea la corte intenzione di utilizzare la tecnologia per fornire un più efficiente e accessibile” sistema di giustizia.

Nel 2015, la Suprema Corte ha sviluppato la sua Strategia Digitale e il Piano di Attuazione 2015-2020. Due obiettivi sono ora pronti per l’azione, seguendo il 2017-18 Bilancio dello stato, dando la Corte Suprema AU$6,3 milioni di euro nel 2017-18 e AU$3,3 milioni nel 2018-19 per un aggiornamento.

Obiettivo sei della strategia è quello di fissare il tribunale esperienza di montaggio di tutta la fisica aule di tribunale con l’attrezzatura necessaria per facilitare elettronici prove; mentre un’altra priorità della Suprema Corte è quello di implementare in-tribunale di tecnologie elettroniche audizioni e prove, che include le tecnologie per abilitare l’audio e videoconferenza, registrazione, e la prova della presentazione.

La Corte Suprema finalizza tra le 7.000 e le 8.000 questioni di ogni anno, la maggior parte dei quali sono questioni di diritto civile, nel giudizio di Divisione, che si trova a fianco della Corte di Appello.

Più Corte Suprema casi sono sentito a Melbourne, ma il tribunale, inoltre, viaggia sul circuito di sentire casi in sedi in tutto il Victoria, inclusa Ballarat, Bendigo, Geelong, Hamilton, Horsham, Latrobe Valley, Mildura, in Vendita, a Shepparton, Wangaratta, Warrnambool, e Wodonga.

Nel centro di Melbourne, la corte si sviluppa su sette sedi con un numero di aule di tribunale. L’obiettivo finale è quello di rendere questo disparati installazione quasi invisibile attraverso l’uso della tecnologia.

Ad oggi, elettronico tribunali all’interno della corte sono in genere state facilitate da parte di fornitori esterni. In generale, la RFI spiega come i fornitori esterni, forniti di un end-to-end soluzione anche temporanea in aula la tecnologia come ad esempio gli schermi di visualizzazione del software di gestione documentale e di archiviazione, e in tribunale operatori di sala.

La corte è specificamente cercando di aggiornare la sua video-conferenza di servizi, l’etichettatura, l’attuale configurazione come “invecchiamento, inaffidabile, e di scarsa qualità”. Essa ha anche evidenziato che non c’è sufficiente capacità di servizio, per sostenere la crescita e cambiamento della domanda, e che la sua corrente in tribunale la tecnologia non può sostenere la produzione di contenuti di alta qualità adatto per la visualizzazione online.

RFI spiega che c’è attualmente insufficiente capacità di servizio, per sostenere la crescita e cambiamento della domanda con i vincoli infrastrutturali, il che significa che solo il 12 per cento delle aule di tribunale può utilizzare la video-conferenza di servizi contemporaneamente.

Tra le altre cose, la corte è in attesa di guadagni di produttività in riduzione di prova lunghezze, commentando che aneddoticamente, elettronici prove eseguite fino al 30% inferiori rispetto a simili non elettronici prove.

L’obiettivo del eCourt progetto è quello di aggiornare la tecnologia audiovisiva in tutte Suprema Corte di mediazione e le aule di tribunale per facilitare elettronici prove.

L’ambito del progetto, inoltre, copre un’aula di rete delle infrastrutture; la distribuzione di contenuti e servizi di hosting per le videoconferenze; e la distribuzione di contenuti e di servizi di hosting per lo streaming on-line e/o on-demand, web casting.

In particolare, il eCourt progetto prevede la fornitura di schermi di visualizzazione per la magistratura, il personale della corte, testimoni, imputati, giurie, avvocati, notai, e la galleria pubblica; apparecchiature audio come microfoni, altoparlanti, ausili per sistemi di ascolto, e la relativa tecnologia; apparecchiature video come videocamere, lettori DVD, Pc, e la relativa tecnologia; codec aggiornamenti; e pannelli di controllo e sistemi.

RFI chiude il venerdì, 26 gennaio 2018.

PRECEDENTE E RELATIVA COPERTURA

Commissione elettorale esplorazione di come la tecnologia possa semplificare il processo di voto

Gli elenchi elettronici contenenti dei cittadini per informazioni, cabine di voto o applicazioni per smartphone per iscritto elettori potrebbe essere già a posto se l’Australiano Commissione Elettorale aveva la cassa, una camera dei Rappresentanti commissione ha ascoltato.

ATO chiamato fuori per non monitoraggio dei costi in digitale programma di trasformazione

I costi e i risparmi associati con il programma svolto per rendere l’ATO più contemporanea e innovativa, non sono stati rintracciati, dalla relazione della corte dei conti ha trovato.

Report: la trasformazione Digitale di spesa per colpire $1.7 T entro il 2019 (TechRepublic)

La spesa in progetti di trasformazione digitale in aumento del 42% tra il 2017 e il 2019, secondo un rapporto di IDC.

Argomenti Correlati:

Australia

CXO

L’innovazione

La Trasformazione Digitale: Un CXOs Guida

Big Data Analytics

0